Documenti

INTERVISTA AL SINDACO DI BAZZANO Elio Rigillo

L’intervista al Sindaco di Bazzano Elio Rigillo, pubblicata in forma ridotta sul Giornalino di settembre 2011 ,può essere ascoltata in versione integrale. Ecco gli argomenti:

  • Impianto di bitume – prima domanda: “alla luce della ripartenza dell’iter autorizzatorio dell’impianto, ritenete che sia stato fatto tutto il necessario per la tutela di ambiente e salute? Condividete la scelta di Savignano e Prov. di Modena di realizzare un impianto di questo tipo a poche centinaia di metri da edifici residenziali e a frequentazione pubblica e a -15 metri dal piano campagna, sul fondo di una cava dismessa?” (Clicca per ascoltare‘)
  • Impianto di Bitume – seconda domanda: “sono state fatte richieste specifiche dall’Amministrazione di Bazzano alla Conferenza dei Servizi?” (durata 3′:56”)
  • Nuovo Piano Strutturale Comunale – prima domanda: “ci sono novità rilevanti per il territorio di Bazzano? La pianificazione territoriale deve necessariamente ascoltare tutti i portatori di interesse e rispondere alle loro esigenze a volte inconiugabili. Fra mercato, cittadini e amministrazione comunale, chi avete ascoltato di più?” (durata 9′:31”)
  • Nuovo Piano Strutturale Comunale – seconda domanda (parte 1 + parte 2): “ci sono richieste di Bazzano in termini di nuove costruzioni (civili e industriali) e in termini di potenziamento/efficientamento dei servizi  (mobilità, spazi pubblici, edilizia sociale)?” (durata x’ + x’)
  • Fusione dei Comuni della Valsamoggia – prima domanda (parte 1 + parte 2): “Bazzano sembra molto convinto della validità dell’operazione. Monte San Pietro no. Perchè?” (durata 8′ + 8′)
  • Fusione dei Comuni della Valsamoggia – seconda domanda (parte 1 + parte 2): “C’è qualche comune che ci guadagna ed altri che ci perdono? Le cifre dimostrano che il risparmio derivante dalla riduzione degli organi politici è modesto, soprattutto se confrontato con le minori spese che si potrebbero avere unificando alcuni servizi. Alla luce di ciò, non pensa sia meglio spingere verso una più robusta Unione dei Comuni in cui far confluire Servizi importanti che tutt’oggi sono gestiti singolarmente?” (durata x’ + 9′)
  • Accordo ILPA per il magazzino verticale – prima domanda  “a quale stadio di attuazione si trova oggi l’accordo?” (clicca per ascoltare)
  • Accordo ILPA per il magazzino verticale – seconda domanda “alla luce delle polemiche, dell’incontro svoltosi a Magazzino in cui gli animi si sono esacerbati e del ricorso al TAR, ritenete possibile rivedere gli aspetti principali del progetto, magari coinvolgendo i cittadini ed ascoltando le loro proposte ed il loro dissenso?” (clicca per ascoltare)

—————————————————————————————————–

OSSERVAZIONI alla strada Nuova Bazzanese

Il 3 maggio 2010 il Comitato ha presentato le osservazioni al progetto preliminare della strada “Nuova Bazzanese” presso il Comune di Bazzano, il Comune di Crespellano e la Provincia di Bologna: : trovi qui il testo delle Osservazioni .

Il progetto preliminare dalla Provincia di Bologna lo puoi scaricare da questa pagina del Comune di Crespellano.

—————————————————————————————————–

Tutto il BITUME … minuto per minuto:

  • 24 dic 2009: i “motivi aggiunti” del ricorso al TAR. E’ il documento integrativo al ricorso, depositato presso il tribunale di Bologna il 24 dicembre 2009. E’ la risposta dei Cittadini alla nuova autorizzazione alle emissioni che la Provincia di Modena ha concesso all’impianto dopo le revisioni emerse alla Conferenza dei Servizi tenutasi in agosto-settembre 2009. Con questi motivi aggiunti si evidenziano le “carenze” tecniche che, a nostro parere, permangono sull’autorizzazione alle emissioni.
  • un camino più alto di dieci metri!
  • controllo degli I.P.A.!
  • convogliamento delle emissioni diffuse!
    • sett 2009: il ricorso al TAR. E’ il documento presentato a nome di Italia Nostra (associazione nazionale, titolata a sostenere questioni ambientali) ad inizio settembre 2009. Si contestano diversi aspetti:
  • alla Provincia di Modena: irregolarità tecniche all’autorizzazione alle emissioni (altezza del camino insufficiente, mancanza di prescrizioni su Idocarburi Policiclici Aromatici [possibili cancerogeni], su polveri di Silice Libera Cristallina, su acido solfidrico e su acido cloridrico, mancanza di prescrizioni sulle emissioni diffuse)
  • all’azienda: incompletezza della documentazione a corredo della domanda (schede tossicologiche delle materie prime non allegate, altezza del camino non riferita al piano di campagna, etc.)
  • ad ARPA: carenze d’istruttoria tecnica, come il riferimento alla vecchia normativa (non più vigente).
  • Al Comune di Savignano: illegittimità nei pareri urbanistici che autorizzano la collocazione dell’impianto sul fondo di cava.

————————————————————————–

Niente INVASI (leggi cave di ghiaia) sul Samoggia …

Con un “pregievole” documento di programmazione territoriale, il Piano Tutela Acque, presentato il 07/04/2009, la Provincia di Bologna ci mette del suo nel proporre “efficaci” misure di protezione delle risorse idriche. Tra queste compare un fantastico piano di costruzione di invasi lungo il Samoggia: ben 5 invasi per lo stoccaggio di 5 milioni di metri cubi di acqua … previa l’escavazione di tanta ghiaia dal fianco del fiume. Un opera faraonica, insostenibile per l’impatto sulle popolazioni della vallata del Samoggia, sbagliata per la vita del fiume, utile solo all’estrazione di ghiaia e cementificazione del territorio!

Il Comitato lancia l’allarme … e fortunatamente tutti i Comuni coinvolti, rispondono compatti e contrari alle proposte provinciali, inviando le osservazioni previste, entro i termini di legge. Eccole qui! (le osservazioni approvate dalla Conferenza dei Sindaci dell’unione dei Comuni Valle del Samoggia). Complimenti a tutti i Sindaci della Valle Samoggia!

Anche il Comitato ha lavorato molto ed ha inviato le sue Osservazioni al Piano Tutela Acque della Provincia di Bologna, proponendo soluzioni alternative. Ad oggi (23 aprile 2011), le controdeduzioni alle nostre osservazioni, dovute per legge, non sono ancora arrivate!

Annunci

2 responses

26 05 2010
Alberto Fabbri

Gentili ed Egregi Concittadini,
Vi chiedo gentilmente se avete aggiornamenti in merito alla situazione attuale della cava, rispetto all’ultima riunione tenutasi alle scuole medie di Bazzano.
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione
Saluti
Alberto Fabbri

29 11 2010
ambientesalutebazzano

Gentile Alberto, ci scusiamo per non aver visto prima la tua richiesta. La situazione è ancora ferma ad allora, più o meno, nel senso che l’impianto non è ancora partito in quanto non sono ancora state eseguite soluzioni tecniche imposte dalla provincia, a garanzia delle falde.
C’è inoltre un ricorso al TAR promosso dai comitati, che andrà a sentenza il 15 dicembre 2010 … tra poco.
Cordiali Saluti,
Comitato Bazzanese Ambiente e Salute

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: