“Bitume atto finale”: udienza al TAR il 15 dicembre

13 12 2010

Cari Concittadini,

siamo finalmente vicini all’udienza e sentenza del TAR su questa annosa vicenda dell’impianto d’asfalto in località Magazzino, la quale ha visto coinvolti da oltre un anno i Comitati ambientalisti locali. All’udienza dello scorso 06 ottobre i giudici decisero di aggiornarsi al 15 dicembre, a causa del “cavillo” formale venutosi a creare con la nuova autorizzazione alle emissioni rilasciata dalla Provincia di Modena il 02 settembre 2010 (guarda caso …).

Impianto d'asfalto a Magazzino

Dunque ora ci siamo? Sembrerebbe di si: con l’udienza di mercoledi prossimo probabilmente si arriverà a sentenza ma l’esito si saprà solamente quando verranno depositate le motivazioni scritte, ovvero nell’arco di 1-2 mesi.

Ma le soprese non mancano! E’ curioso che il 2 novembre 2010,  a ridosso della sentenza, la Provincia di Modena abbia “rettificato” l’autorizzazione alle emissioni dell’impianto, per la terza volta dal ricorso al TAR (leggi la rettifica). Questa volta ha ridotto il limite sulle polveri, da 30 a 20 millesimi di grammo per metro cubo di emissioni (n.b. l’impianto emette 53.000 metri cubi in un ora!), allineandosi finalmente a quanto prevede la normativa vigente, il decreto 152/2006, e riconoscendo implicitamente la validtà di una nostra rivendicazione che è parte del ricorso al TAR.

Si sappia però … che tale “errore” nell’autorizzazione è stato da noi segnalato alla Provincia già a luglio 2009, rispetto al quale essa rispose, altezzosamente, in Conferenza dei Servizi, che la ns. interpretazione della norma vigente era “completamente errata” e pertanto Lei, che la norma la sa interpretare, avrebbe continuato ad applicare il limite del 1988. Ad oltre un anno di distanza, e solo in dirittura della sentenza del TAR del prossimo 15 dicembre, la Provincia fa marcia indietro e corregge il limite sulle polveri portandolo a quanto prevede la legge. Ma per mesi e mesi non si erano solennemente battuti il petto dichiarando che quell’impianto era perfettamente in regola e poteva partire subito?

E dire che dal 3 aprile 2006, data di emanazione della normativa vigente, la Provincia ne ha avuto di tempo per informarsi ed applicare correttamente le regole. Alla luce di questi fatti vorremmo evidenziare la “leggerezza” con la quale la Provincia ha trattato un importante questione ambientale, negando sino ad oggi l’esistenza delle irregolarità autorizzatorie a Lei contestate, nonostante i riflettori dell’opinione pubblica fossero puntati su quell’impianto, e nonostante la Provincia di Modena risulti da anni ai primissimi posti in Regione per gli sforamenti di PM10. Non interessa alla Provincia ridurre le polveri nell’aria che respiriamo?

Vorremmo anche sollevare la preoccupazione per il fatto che in Provincia di Modena ci sono altri impianti di quel tipo, che oggi stanno funzionando e forse hanno funzionato dal 2006 ad oggi, con limiti sulle emissioni di polveri superiori del 50% rispetto a quanto previsto dalla legge. Ci chiediamo se la Provincia, una volta riconosciuto l’errore, abbia provveduto con solerzia ad adeguare le autorizzazioni alle emissioni anche per quegli impianti. Oppure ha deciso che vanno bene così? Oppure se ne è dimenticata? O magari glielo stanno ricordando ora i cittadini? Alla luce di quanto accaduto tutto è possibile.

Che il TAR ce la mandi buona!!! Non vorremmo che il filmato che segue (impianto d’asfalto a Firenze, in Via dell’Argine Grosso 4) diventasse un giorno la nostra realtà!

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: