Art. 9 della Costituzione: “La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”

5 12 2010

<<I danni al paesaggio ci colpiscono tutti, come individui e come collettività. Uccidono la memoria storica, feriscono la nostra salute fisica e mentale, offendono i diritti delle generazioni future. L’ambiente è devastato impunemente ogni giorno, il pubblico interesse calpestato per il profitto di pochi. Le leggi che dovrebbero proteggerci sono dominate da un paralizzante ‘fuoco amico’ fra poteri pubblici, dai conflitti di competenza fra Stato e Regioni. Ma in questo labirinto è necessario trovare la strada: perché l’apatia dei cittadini è la migliore alleata dei predatori senza scrupoli. È necessario un nuovo discorso sul paesaggio, che analizzi le radici etiche e giuridiche della tradizione italiana di tutela, ma anche le ragioni del suo logoramento. Per non farci sentire fuori luogo nello spazio in cui viviamo, ma capaci di reagire al saccheggio del territorio facendo mente locale. La qualità del paesaggio e dell’ambiente non è un lusso, è una necessità, è il miglior investimento sul nostro futuro. Non può essere svenduta a nessun prezzo. Contro la colpevole inerzia di troppi politici, è necessaria una forte azione popolare che rimetta sul tappeto il tema del bene comune come fondamento della democrazia, della libertà, della legalità, dell’uguaglianza. Per rivendicare la priorità del pubblico interesse, i legami di solidarietà che sono il cuore e il lievito della nostra Costituzione.>>

(Salvatore Settis – Italia Nostra)

———————

Abbiamo ricevuto copia di un paio di lettere, inviate al Sindaco e all’Amministrazione Comunale nei giorni scorsi, con l’invito a renderle pubbliche. La prima lettera la potete scaricare qui, mentre la seconda segue per esteso.

Spett.

Sig. Sindaco di Bazzano

e Per Conoscenza:

agli Assessori e Consiglieri Comunali

Magazzeno, lì 30 novembre 2010

Egregio Sig. Sindaco,

la nostra prima lettera non ha ricevuto risposta da parte Sua; nel frattempo Lei e i suoi fedeli avete continuato il Vostro percorso condiviso da Voi e pochi intimi, che ha portato, nel Consiglio Comunale del 29/11/2010, all’“approvazione schema di atto di programmazione negoziata per la realizzazione di un magazzino verticale ad alta meccanizzazione, ai sensi dell’Art. 11 della N. 241/1990”.

Noi semplici cittadini ne prendiamo atto, ma ci preme ricordarLe ciò che Lei e i suoi fedeli ci avete raccontato nel Vostro Programma Elettorale, perché ci pare che non corrisponda ai fatti che ci state facendo digerire. La Vostra introduzione al programma recita testualmente:

Questa nuova amministrazione Comunale ricercherà fin dall’inizio, e per tutto il mandato, la collaborazione e la partecipazione dei cittadini. E’ insieme a loro che vuole proseguire il percorso che porterà alle prossime elezioni. Solo la più ampia partecipazione dei cittadini   bazzanesi alla costruzione del programma può garantire le risposte alle domande, ai bisogni e alle esigenze del nostro territorio e della sua comunità”.

Alla capitolo “Bilancio” terminavate la premessa con:

“si riscontra un elemento di criticità nel fatto che ogni anno venga  utilizzato il 70% dei proventi da oneri di urbanizzazione per copertura della spesa corrente”

Proseguendo al punto 1 con:

“primo obbiettivo è il raggiungimento di un maggiore equilibrio, svincolando progressivamente la dipendenza del bilancio comunale dagli incassi di oneri di urbanizzazione o di cessione di aree da urbanizzare”.

Al capitolo “Territorio e Ambiente”il punto 1 della premessa dice:

“Poiché la storia, la cultura e la natura hanno dato ai Bazzanesi una situazione ambientale e un patrimonio invidiabili riteniamo che sarà compito della prossima Amministrazione impegnarsi per conservarli e valorizzarli secondo criteri di bellezza, funzionalità e qualità della vita”.

Inoltre, al punto “h” dello stesso Capitolo dichiarate:

“Non creare nuove aree industriali, artigianali e commerciali, ma sviluppare quelle esistenti secondo i criteri dell’attuale Piano Regolatore.”

Non vogliamo tediarla oltre, ma una domanda semplice semplice ci preme fargliela:

Siamo sicuri che Lei e i suoi fedeli Vi stiate attenendo a quanto promesso ai cittadini ?

Se trova un minuto per noi, per cortesia, ci risponda, ma senza cadere nella retorica delle “decisioni impopolari prese per il bene del popolo”. Non ci consideri così stupidi, possiamo essere ignoranti, ma riusciamo benissimo a distinguere il bene dal male.

In rappresentanza di diversi cittadini Bazzanesi di Magazzeno

(lettera firmata)

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: