Un ricorso ben TARato

24 09 2009

Cosa sia il TAR in senso giuridico, si sa. Cosa buffa, in inglese “tar” significa “catrame”: buono o cattivo auspicio?

Buono, speriamo, visto che abbiamo presentato al TAR un ricorso contro la Provincia di Modena, ARPA, Comune di Savignano e Ditta Calcestruzzi Vignola, con il quale si chiede l’annullamento degli atti autorizzatori dell’impianto, per diversi motivi, che possiamo così riassumere:
– non rispetto della normativa sulle emissioni (D.L. 152/2006), per diverse carenze sugli inquinanti (IPA e silice cristallina, convogliamento emissioni)
– non rispetto delle regole urbanistiche vigenti (la cava non poteva essere approfondita a -15 m, secondo il Piano Estrattivo vigente)
– non rispetto della normativa sullo stoccaggio oli minerali e bitumi (costruzione dell’impianto prima dell’atto autorizzatorio, ovvero, abuso edilizio).

Forse non tutti sanno che un ricorso al TAR costa sugli 8000 euro e per questo stiamo organizzando una raccolta fondi “pro RICORSO-TAR”.

Abbiamo bisogno della stessa solidarietà e dello stesso impegno che avete espresso la sera della fiaccolata: aiutateci, stiamo lavorando per tutti noi.





Ve lo danno loro il bitume!

24 09 2009

Giusto perchè sia chiaro da chi è partita l’autorizzazione a catramare i polmoni degli abitanti della zona, eccovi il Comunicato Stampa della provincia di Modena: enjoy!