La Cina è vicina: analogie e divergenze tra noi e l’estremo oriente

21 08 2009

E’ di pochi giorni fa la notizia che in 1354 bambini della provincia dello Shaanxi, nord della Cina, dopo riscontro di febbre e perdita di peso, sono stati trovati livelli tossici di piombo nel sangue. Sono tutti bambini sotto i 14 anni di età, abitanti in alcuni villaggi attorno ad una fonderia (Wugang Manganese Smelting Plant) della città di Wenping). Per la cronaca, questa fonderia è di proprietà del gruppo Dongling, quarto produttore di zinco in Cina e proprietario di altri impianti in zona. Sempre per la cronaca, vi era stata la notizia di una altra intossicazione collettiva da piombo nella stessa regione alcune settimane fa. Pare che le abitazioni (fonte Reuters), a 500 mt dall’impianto, avrebbero dovuto essere state delocalizzate a 1.3 km; solo un quarto della popolazione ha goduto di questo trattamento “di favore” peraltro inefficace, visto quello che è successo.
Facendo un po’ di ricerche sul web, si leggono alcuni articoli estremamente interessanti, che colpiscono per le espressioni usate. Ora le trascrivo, tradotte dall’inglese, assieme alla fonte. Vorrei che le leggeste con lo spirito di chi si cimenta con quei giochi sui giornali di enigmistica, i “Chi vi ricorda?”: i risultati del gioco saranno sorprendenti!

da shanghaidaily.com

“When I took my sons to the hospital, the doctor asked if we lived near a heavy-metal plant,” said a woman surnamed Lei from Hengjiang Village. “We suspected the manganese smelter that opened last year was to blame.”

“Quando ho portato i miei figli all’ospedale, il dottore mi ha chiesto se vivessimo vicini ad impianto che trattava metalli pesanti” dice una donna chiamata Lei proveniente dal villaggio di Hengjiand. “Abbiamo sospettato che la colpa fosse della fonderia di manganese che aveva aperto l’anno scorso”

“Whenever the plant is operating, we can see thick smoke and dust in the air,” said another villager.
“tutte le volte che l’impianto va in funzione vediamo fumo denso e polvere nell’aria” ha detto un altro abitante del villaggio.

The plant opened in May 2008 without approval from the local environmental protection bureau, said Huang Wenbin, deputy environmental chief in Wugang City.

L’impianto era stato aperto nel maggio 2008 senza l’approvazione dell’ufficio locale di protezione ambiente, riferisce Huang Wenbin, capo della delegazione ambientale della città di Wugang.

“Its not safe here,” parent Zhang Yongxiang told the paper. “Its not appropriate to move the rest of the families.”

“Qui non è sicuro” ha detto al giornale un genitore, Zhan Yongxiang. “Non è appropriato spostare il resto delle famiglie”

China’s pollution and lax product safety standards have long been a source of tension and unrest, particularly when residents of pollution hotspots — dubbed “cancer villages” because of high disease rates — feel they are being ignored

In Cina, l’inquinamento e gli standard di sicurezza troppo elastici sono stati a lungo fonte di tensione ed agitazione, in particolare quando i residenti nelle zon maggiormente inquinati (zone dette “villaggi del cancro” per l’alta incidenza di questa malattia) sentono di essere ignorati

Parents and residents around the Wugang plant in Wenping Town, Hunan, voiced fear and anger about the threat to children who have studied at schools hundreds of metres from the site

I genitori e gli abitanti della zona di Wugang (nella città di Wenping ) dove è localizzato l’impiano hanno manifestato rabbia e paura per la minaccia alla quale sono stati esposti i bambini che studiavano nelle scuole poste a qualche centinaio di metri dall’impianto.

Avete letto e fatto le dovute correlazioni? Bene. Sappiate che alla fine, evidentemente meno avezzi di noi alla proteste civili, gli abitanti della zona si sono scontrati con la polizia e hanno invaso uno stabilimento, daneggiando dei camion e abbattendo delle recinzioni (pare che, secondo la stessa fonte Reuters, le proteste in Cina per problemi legato all’inquinamento crescano del 30% all’anno). Chi è stato punito? Due dirigenti dello stabilimento sono stati sospesi e il responsabile della ditta è tuttora irreperibile. E lo stabilimento? Chiuso. Il danno alla gente però era stato fatto. Speriamo di non dover assistere anche da noi all’apertura di uno stabilimento “sicuro” e alla sua successiva chiusura per manifesta (e magari già nota) pericolosità.

E chi vuol capire capisca.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: